I compiti dell’organo di controllo sono quelli di vigilare sull’osservanza della legge e dello statuto e del rispetto dei principi di corretta amministrazione garantendo ai Soci la correttezza dell’operato del Consiglio Direttivo.

L’organo di controllo deve esercitare, inoltre, il monitoraggio dell’osservanza delle finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale dell’ente, con particolare riguardo alle norme contenute negli artt. 5, 6, 7 e 8 del Dlgs 117/2017

Nelle associazioni, riconosciute o non riconosciute, del terzo settore, la nomina di un organo di controllo, anche monocratico, è obbligatoria quando siano superati per due esercizi consecutivi due dei seguenti limiti:
a)     totale dell’attivo dello stato patrimoniale: 110.000 Euro;
b)     totale delle entrate comunque denominate (ricavi, rendite, proventi, erogazioni liberali, ecc.): 220.000 Euro.

Pur non ricorrendo nelle condizioni di obbligo di legge, La Casa Blu si è comunque dotata di un Revisore Interno.

Organo di Controllo